Costiera Amalfitana

Positano2

Costiera d’incanto dove rocce variopinte da case incastonate incantano come giganti emersi dal mare, impossibile non rimanere incantati e rapiti da tanta prorompente bellezza. Non voglio scrivere la solita guida di viaggio, ma desidero suscitare in voi emozioni, il desiderio di scoprire con i vostri occhi e con i vostri sensi questi luoghi, la bellezza, l’armonia , l’ammaliante richiamo di vita.

Da Punta Campanella termina la Penisola Sorrentina ed inizia la Costiera Amalfitana, vi troverete a precorrere strade sinuose lungo pareti scoscese, tratti a picco sul mare dove vi sentirete uniti all’orizzonte, vi sembrerà di toccare il cielo immersi in una luminosità accecante di bellezza.

La sottile striscia di asfalto corre sotto di voi quasi ad aver fretta di arrivare, e finalmente eccola Positano, appare così, un grappolo di colore le sue case, mille occhi puntati sul mare i suoi terrazzi e le sue finestre, intrecci di Bouganville corrono lungo tutto il paese ed a dominare questo incanto disteso “con i piedi nell’acqua salata” sulla Spiaggia Grande la cupola maiolicata della Chiesa dell’Assunta.

Prima di iniziare la vostra visita non mancate una sosta alla pasticceria La Zagara, tappa fissa per i suoi invitanti dolci come il babà e la delizia al limone! Ok siete pronti!!  Godetevi con calma le stradine che scendono a mare, ogni boutique o vetrina racconterà qualcosa di questo luogo, segni distintivi di appartenenza, dai coralli ai vestiti di lino, dai sandali in cuoio ai mille profumi e sapori delle botteghe artigianali. Una volta giunti sulla spiaggia voltatevi, Positano vi abbraccerà.

Pernottare qui è un desiderio che accomuna milioni di persone e l’offerta è senza dubbio all’altezza dei vostri sogni. Che cerchiate il lusso assoluto 5*****L del  Il San Pietro o del Le Sirenuse, lo charme di alberghi come il Covo dei Saraceni o l’accoglienza in stile mediterraneo tra volte e maioliche di un bed and breakfast non vorrete più andarvene. Sinceramente non vorrà andarsene nemmeno la vostra gola…qui nell’aria si mescolano l’odore del mare e la zuppa di pesce, come un profumo fatato, ristoranti dalla cucina superba e dall’atmosfera unica, la sera poi a lume di candela … vi ringrazierà anche la vostra parte romantica! Cito un ristorante per tutti Chez Black per i ricordi che mi legano a questo posto quando con i miei genitori venivamo a pranzo o a cena …sarà, ma ero più felice qui per gli spaghetti con le vongole che se fossi stata in un negozio di giocattoli!

foto_amalfi_001

Ma l’incanto della Costiera Amalfitana non finisce qui, proseguiamo il nostro viaggio fantastico in questo pezzo di paradiso attraversando Praiano, suggestivo ed incantevole borgo di pescatori(qui il luxury living si chiama Casa Angelina, fantastico!); il Fiordo di Furore, resterete a bocca aperta…già vi sento mentre gridate “ferma ferma non ci posso credere è meraviglioso!”, Conca dei Marini  con la sua acqua limpida e la Grotta dello Smeraldo(se la vostra meta è qui non perdete l’hotel Conca Azzurra, tutte le camere sono vista mare, mozzafiato, e la cucina è eccellente, ancora parlo degli scialatielli ai frutti di mare) ; Amalfi con il suo fascino immutato nella storia di potente Repubblica Marinara si apre a noi con la magnificenza del suo Duomo, nella piazzetta si staglia verso il cielo con la sua imponente scalinata, è una cartolina a cielo aperto. Un brulicare di turisti non vi impedirà di godervi una sosta qui, scoprirete colorate botteghe con esposti peperoncini e limoni, vicoli ed intrecci di stradine dove il tempo sembra essersi fermato. Passeggiare per le stradine di Amalfi senza una sosta ai tavolini all’aperto della famosa pasticceria Pansa, sarebbe impensabile, come sarebbe impensabile fra le tante leccornie non assaggiare i Baci di Amalfi! Ad Amalfi uno dei più noti indirizzi della ristorazione è il ristorante La Caravella  insuperabile cucina e la sua preparazione delle mitiche melanzane al cioccolato! Grande atmosfera negli storici alberghi 5***** di Amalfi, il Santa Caterina splendida villa in stile liberty e  il G.H. Convento di Amalfi conserva l’affascinante chiostro Arabo-Normanno del XIII secolo

Praticamente unita ad Amalfi troviamo Atrani, centro costiero con la sua struttura tipicamente medioevale, incastonata tra picchi rocciosi che incombono sull’abitato e sulla pittoresca baia sottostante, spettacolare di sera con le luci del borgo.

ravellogiardini

Riprendendo la strada giungiamo a Ravello, luogo ispiratore per i più grandi artisti, per citarne qualcuno Wagner e Toscanini,luogo incantato per il mondo intero, un giardino sospeso tra cielo e mare. L’ospitalità qui è ad altissimo livello da Villa Cimbrone, ricavata da un palazzo patrizio del XII secolo, a Palazzo Avino antica villa nobiliare oggi lussuoso hotel, a Palazzo Confalone Hotel Palumbo di atmosfera sofisticata ricavato da una struttura di origine medievale con aggiunte seicentesche.

Sulla costa si prosegue per Minori e Maiori, ricca di storia e siti da visitare, attraversando Erchie e Cetara, un vero e proprio borgo di pescatori rimasto intatto e dove il legame con le antiche tradizioni marinare sono il segno distintivo, qui viene prodotta la famosa e preziosa Colatura di Alici di Cetara, più che un condimento un vero nettare del mare; fino a Vietri ultimo riferimento della costiera amalfitana (o primo se il vostro viaggio ha avuto inizio da Salerno) qui ovunque la luce vigorosa del sole si riflette sui colori caldi ed accesi delle ceramiche vietresi, ovunque nel paese dai pavimenti ai vasi ai muri che adornano case e strade, i vostri occhi si riempiranno in un tumulto di emozioni dipinte di giallo, di blu, di verde sarete immersi ed avvolti da questa meravigliosa terra. Il soggiorno di lusso qui si chiama Hotel Raito sospeso tra il mare ed i caratteristici agrumeti della Costiera Amalfitana.

Le strutture citate sono solo alcune delle tantissime location alberghiere e ristorative, nei prossimi appuntamenti troverete consigli, approfondimenti ed articoli su alberghi e ristoranti della costiera!

Sono certa che questi luoghi non si cancelleranno mai dalla vostra memoria, anzi diventeranno parte di voi e forse potranno anche cambiarvi…

…perché i colori della Costiera amalfitana sono una pennellata indelebile sul cuore!  


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...