Love is in the Air

loveisintheairunyquelifestyleblog

Love is in the air… ma non solo a San Valentino!

Diciamo che questa non è la ricorrenza che preferisco, magari in grande percentuale rende felici coppie e giovani innamorati, di contro forza “situazioni” non proprio stabili che per apparenza cedono ai festeggiamenti.
Io parlo di Love, o meglio, di quella sensazione impagabile fatta di corteggiamento e seduzione in un gioco di ruoli che non dovrebbe mai fermarsi ai primi appuntamenti. I primi appuntamenti… quando ci si arriva, già perché nella stragrande maggioranza delle vite dominano gli scambi di virtuali emozioni, virtuali alter ego proiezioni di noi stessi e di chi abbiamo oltre i pixel. Intendiamoci, io per prima sono una donna 2.0, comunico, lavoro, condivido ma faccio fatica a scendere nella sfera privata del rapporto a due. Qualche volta è divertente, altre necessario per via della distanza o per gli impegni quotidiani che rubano inesorabilmente ore al nostro tempo, ma lasciatemelo dire, l’euforia di ricevere un messaggio dalla persona che ci interessa non può paragonarsi all’emozione di un reale incontro ravvicinato.
Così fra uno smartphone ed un Ipad le percezioni sensoriali vengono eclissate da faccine, cuoricini e banalità che poco hanno a che fare con le nostre reali sensazioni.

loveunyquelifestyleblog

Ricominciamo a giocare sul serio, torniamo all’antica arte del corteggiamento, la parola d’ordine è seduzione!
Non omologata, non artefatta, ma una seduzione pura che fluttua e cresce prendendo forza dai nostri pregi e dai nostri difetti, proprio così perché i difetti sono seducenti, ci rendono diversi ed unici. Sfoderiamo un po’ di savoir-faire e crediamo nel nostro stile. L’ingrediente fondamentale, strano a dirsi, è l’ansia, quella sana a piccole dosi, ci rende briosi ed eccita la nostra mente in modo da restare sempre allerta.
In questo gioco a due l’obiettivo non è colpire con effetti speciali ma essere irresistibili grazie al nostro migliore alleato: noi stessi. Il linguaggio del corpo, la postura, lo sguardo e soprattutto argomentazioni che possano catturare l’attenzione e l’interesse, no ai monologhi, si ad uno scambio alla ricerca di punti comuni, la mente è una potentissima arma e tutto parte da lei, va stimolata continuamente…tanto per capirci va evitato in tutti i modi il contro pensiero “bello ma non balla”.
Non bruciare tutto al primo appuntamento, siamo speciali, unici e di certo in una sola serata non possiamo racchiudere tutte le nostre sfumature, figuriamoci le “sfumature di grigio”, il bello è scoprire e farsi scoprire un pochino alla volta, non c’è prezzo nell’attesa di un nuovo successivo incontro.

seductionunyquelifestyleblog
Personalmente preferisco il corteggiamento “vecchio stile”, ecco ora penserete che è normale vista la mia età, ma trovo assolutamente affascinante un uomo che fa la prima mossa ed invita ad uscire. Lui corteggia, lei seduce. Oggi le mode sono cambiate, le donne sono piene di intraprendenza e fanno proposte galanti, non sarebbe più stimolante portare lui ad invitarci? Ci vuole impegno certo, ma del resto le emozioni vanno coltivate.

L’amore è alchimia, è una vibrazione che volteggia nell’aria, non solo il 14 Febbraio.
Love is in the Air, andate offline ed accendete i sensi!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...